Ciao Altero

Ci sono momenti nella vita di ognuno, quando trovare le parole per salutare un grande contradaiolo, nel suo ultimo viaggio, diventa difficile.

Oggi è uno di quei momenti, perché non ci saranno mai parole giuste o sufficienti per ricordare l’uomo, per ricordare il Contradaiolo Altero Ferri, per tutti noi affettuosamente il Secco.

In questa mesta circostanza, sarebbero molte le cose che dovremmo dire per dare valore al suo enorme impegno per la Raimonda, dalla serietà alla pacatezza e al suo innegabile “sapere” che ci ha così a lungo donato, mentre con umiltà e  spirito di sacrifico, che da sempre lo hanno contraddistinto, lavorava per fare grande e bella la Capitana.

Un grande contradaiolo che si è meritato negli anni di essere elevato alla dignità di Maggiorente ad honorem grazie ai meriti che quotidianamente si è conquistato e che gli sono stati riconosciuti da tutto il popolo della Contrada.

Rimane oggi l’orgoglio di chi, gomito a gomito ha vissuto con lui i momenti più belli, ma anche quelli più brutti della Raimonda; ma rimane anche l’amarezza di non aver più la possibilità di farlo conoscere alle nuove generazioni.

La sua è una grande perdita, un contradaiolo insostituibile.

Ecco, questo è il Secco e tutti i Raimondini lo ricorderanno sempre con ammirazione ed edificante esempio.

Ciao Altero, Vis Nobiscum!